Giampiero Malgioglio,in arte Gmal,si scopre artista in età matura;ed è una scoperta

non solo per se stesso, ma anche per il mondo dell’arte.Egli stesso afferma che “la

tela, i pennelli, i colori sono diventati la mia ragione di vita”.L’arte di Gmal è

espressione pittorica pura.Pur essendo artista moderno e metropolitano,riesce nelle

sue tele ad utilizzare la forza del colore in modo così incisivo, da ricordarci

l’impatto che ebbe la pittura degli impressionisti nel dipingere “en pleine

air”.Egli non perde di vista il nuovo modo di captare la vita e l’arte nella nostra

frenetica società.Guardare un suo quadro significa perdersi nel colore, esserne

rapiti cognitivamente e sensorialmente .Come la luce dei suoi colori è riuscita ad

entrare nella sua vita, così egli è riuscito attraverso le sue tele a farci

partecipi di una così particolare esperienza e forse,il fatto di essere autodidatta

e quindi “puro” gli ha permesso di vivere e farci vivere l’esperienza di un suo

quadro. Defi nire stilisticamente le sue opere semplicemente arte astratta e quindi concernente non

la realtà in particolare, ci sembra riduttivo poichè vivere un suo quadro diventa

un esperienza intima e perciò,”particolare”.Il successo dei suoi quadri è dimostrato dalle già innumerevoli mostre in Italia ed all’estero e, siamo sicuri

che contnuerà.

   

   

                                   Dott.ssa Rosanna Assisa